Toronto Bridge e All On Four, differenze e applicazioni

Tra le tipologie di impianti dentali fissi più diffusi vi sono indubbiamente il Toronto Bridge e l’All On Four. Questi tipi di protesi fisse possono essere utilizzate sia in caso di perdita di un singolo dente sia nel caso in cui i denti compromessi siano più di uno. Entrambe queste protesi vengono applicate tramite l’ausilio di apposite viti fornendo indubbiamente un maggior livello qualitativo rispetto alle protesi mobili, ovvero le tradizionali dentiere, che comportano movimenti indesiderati durante le fasi di masticazione o del semplice parlare, soprattutto nelle arcate inferiori. Le protesi dentarie fisse, assicurate tramite viti, non comportano nessun movimento indesiderato e hanno una funzionalità superiore in termini pratici ed estetici.

Differenza tra Toronto Bridge e All On Four:

Ad una prima analisi potrebbe sembrare che le differenze tra All On Four e Toronto Bidge non siano così eclatanti in quanto entrambe sono protesi fisse totali su impianti che rientrano nella categoria del ponte circolare e che interessano quindi l’intera arcata.

Ad uno sguardo più attento e analitico però non possono sfuggire le differenze, prima fra tutte la disposizione degli impianti che nel Toronto Bridge sono in maggior numero ma più corti con l’obiettivo di fissare le protesi con stabilità maggiore e di evitare eventuali fratture. Un numero maggiore di impianti inoltre garantisce più sicurezza e permette di intervenire sul singolo senza coinvolgere gli altri. Per questo motivo gli impianti Toronto Bridge hanno un costo maggiore rispetto agli impianti All On Four.

Gli impianti All On Four, al fine di assecondare la morfologia della zona un cui andranno inseriti, utilizzano degli impianti dalla posizione leggermente inclinata evitando così di dover ricorrere a ricostruzioni ossee. In questo caso, con l’All On Four, si ha un intervento meno invasivo e anche meno costoso. Uno degli svantaggi di questi impianti però è proprio dovuto alla particolare inclinazione degli impianti che col tempo rischiano di dare un sostegno inadeguato la struttura della protesi.

Toronto Bridge e All On Four: conclusioni

Andando oltre le single peculiarità di ciascuna tipologia di protesi non vi è dubbio che siano entrambe delle validissime opzioni in quanto rispettano entrambe standard di qualità elevati e si rivelano l’unica scelta possibile per quei pazienti che non desiderano sottoporsi al trapianto osseo. Entrambe queste soluzioni si dimostrano poi altamente performanti e veloci da implementare in quanto l’inserimento degli impianti e il posizionamento della protesi avviene nell’arco di 24-48 ore dalla produzione del manufatto.

 

Noi di GmOdontotecnica ci occupiamo della produzione di manufatti protesici offrendo disponibilità immediata per la produzione di protesi con consegna in 36/48 ore. Contattaci per maggiori informazioni.

Leave a reply