Intarsi dentali

Intarsi dentali: cosa sono e a cosa servono

Un intarsio dentale, chiamato anche restauro indiretto, è un manufatto protesico atto a curare i molari e i premolari laddove la carie dentale risulti troppo profonda e non può quindi essere curata con una più semplice otturazione. L’intarsio dentale è quindi a tutti gli effetti una ricostruzione dentale che va a sostituire una parte del dente danneggiato o perduto.

L’applicazione di un intarsio dentale avviene in due momenti: nella prima fase viene rimossa la carie o la vecchia otturazione e si procede a preparare la cavità del dente. Sempre durante la prima fase viene presa l’impronta ottica da inviare poi al laboratorio che si occuperà della realizzazione dell’intarsio dentale. Al termine della prima fase, la cavità viene temporaneamente chiusa con una pasta provvisoria. Nella seconda fase si procede all’applicazione dell’intarsio dentale vero e proprio.

Com’è realizzato un intarsio dentale

L’intarsio dentale può essere realizzato con materiali differenti come per esempio l’amalgama, alcune leghe metalliche, resine e ceramiche utilizzate per la produzione di restauri dentali; queste ultime sono tra i materiali più utilizzati in quanto biocompatibili e durevoli.

La scelta del materiale ideale per la realizzazione di un intarsio dipende però da moltissimi fattori, trattandosi infatti di un manufatto totalmente personalizzato sulla base delle esigenze del paziente, la scelta del materiale dipenderà dalla sua capacità di adattarsi per cromia e forma ai denti naturali al fine di risolvere non solo la problematica in corso ma di raggiungere anche la resa estetica migliore. Oggi comunque i materiali più utilizzati sono le resine e la ceramica.

Vantaggi dell’intarsio dentale

L’applicazione dell’intarsio dentale in preferenza all’otturazione consente di curare il danno causato dalla carie e di recuperare la resa estetica del dente ottenendo contemporaneamente anche la distribuzione più regolare del carico masticatorio e una maggior resistenza del dente stesso.

Essendo un restauro realizzato sena l’ausilio di metalli, l’intarsio dentale non causa alcuna problematica al paziente e, grazie al suo essere sondabile risulta removibile come un’otturazione in caso di necessità, operazione impossibile da compiere con una corona.

**

Noi di GmOdontotecnica digitale ci occupiamo della realizzazione di intarsi dentali di ultima generazione: grazie all’ausilio di scanner intraorali, software di ultima generazione e stampanti 3D, siamo in grado di realizzare intarsi dentali di altissima precisione in grado di adattarsi perfettamente alle esigenze di ciascun paziente. Contattaci per maggiori informazioni.

Leave a reply