Materiali delle protesi

I materiali delle protesi dentarie: caratteristiche e differenze

Le continue evoluzioni tecnologiche che interessano il settore odontoiatrico hanno fornito ai medici molte opzioni diverse tra cui scegliere quando si tratta della realizzazione di restauri protesici fissi. Mentre solo alcuni anni fa la maggior parte delle protesi veniva realizzata in metalloceramica, oggi è possibile scegliere tra opzioni molto diverse.

Un’ampia varietà di materiali viene utilizzata nelle ricostruzioni dentali protesiche; questi materiali includono metalli come oro, argento, palladio, cromo, cobalto, nichel e titanio; ceramica e zirconia e resine così come varie combinazioni di metallo / ceramica o metallo / resina.

Come scegliere il materiale della protesi dentale

Ci sono diverse necessità che devono essere tenute in considerazione quando si seleziona da questo spettro diversificato di materiali. Le proprietà includono durezza, resistenza alla frattura, stress, resistenza all’usura e capacità di lucidare il materiale. Vi sono anche fattori biologici essenziali che devono essere considerati e che includono le interazioni con i tessuti circostanti, la biocompatibilità e l’usura della dentatura.

I restauri metallici offrono vantaggi come resistenza alla frattura, adattamento e proprietà di lucidatura ma nonostante questi vantaggi, i pazienti richiedono spesso ricostruzioni prive di metallo a causa dell’estetica superiore e della biocompatibilità.

Per quanto riguarda i restauri di corone protesiche possono essere incollati alla struttura del dente rimanente utilizzando vari cementi che presentano composizioni altamente variabili. Le differenze di spessore della linea di cemento, adesione, biocompatibilità, resistenza meccanica, capacità di sigillatura e resistenza alla penetrazione batterica all’interfaccia corona / dente sono tra i fattori che devono essere considerati quando si seleziona un cemento.

Caratteristiche in breve dei diversi materiali per le protesi dentarie

  • Zirconia: questo è un materiale di altissima qualità e valore estetico. Viene utilizzato per protesi di corone e ponti su impianti o come substrato utilizzato prima del posizionamento di un ponte o di una corona.
  • Ceramica: i sostituti protesici in ceramica sono molto resistenti, con un alto valore estetico, mentre il loro colore si abbina molto bene ai denti naturali. Il loro prezzo è inferiore a quello delle protesi in zirconia e vengono spesso utilizzati per sostituire i denti naturali.
  • Composito: il composito è un materiale molto elastico, esteticamente molto buono, e la sua struttura si adatta meglio al dente naturale. Ha un prezzo molto più accessibile rispetto alla Zirconia ed è nella fascia di prezzo delle protesi in ceramica.
Leave a reply